FESTA DI SAN PATRIZIO VERONA 2017

Pubblicato il 02.03.2017

Dal 16 marzo al 19 marzo 2017, all'Arsenale di Verona si svolgerà la seconda edizione della Festa di San Patrizio.

- INGRESSO LIBERO -

Anche per quest'anno saranno quattro giorni di festa caratterizzati da musica dal vivo, incontri culturali, specialità gastronomiche, ottima birra e divertenti attività ispirate tutte all'Isola di Smeraldo, l'Irlanda
Un programma ricco di eventi da vivere: spettacoli al coperto, foodtruck con ottimo cibo, la fiera del disco e il mercatino dell’artigianato, i giochi per bambini e l'adrenalina del Rugby 6 nazioni.

Saranno diversi i gruppi che si susseguiranno sui due palchi della festa, il "Main stage" e il "Pub stage". Tutti accumunati da sonorità e tematiche legate al folk/rock di origine irlandese.
Ecco il cartellone completo dei quattro giorni:

Giovedì 16 marzo - ore 20:00 | MAIN STAGE

CONTRADA LORI'


Il primo gruppo musicale che si esibirà nella giornata d'apertura della festa sono La Contrada Lorì, gruppo di polistrumentisti veronesi uniti dalla volontà di usare schemi del tutto nuovi e rivoluzionare, nel loro piccolo, il linguaggio della musica leggera. Un progetto di musica tradizionale, canti popolari veronesi e veneti, folk e canzone d’autore sfociato in un viaggio artistico libero e genuino che ha attraversato tutte le piazze e le osterie di Verona e provincia. Il gruppo, nel corso degli anni, ha dato alla stampe due album in studio: “Doman l’è festa” (2013) ed “Eviva il mar” (2015).          
La Contrada Lorì come il nome del piccolo gruppo di case costruite sulle sponde del torrente Lorì che bagna Avesa, a due passi da Verona.


Giovedì 16 marzo - ore 21:30 | MAIN STAGE

DISPERATO CIRCO MUSICALE


Seconda band ad esibirsi nella prima serata di festa: Disperato circo Musicale, gruppo veronese attivo dal 2011.      
Ci sarà da divertirsi: la band è una vera e propria carovana musical-circense. Ogni loro concerto è una festa carica di energia, un tornado di ritmi, colori e travolgente vivacità che si traduce in una Patchanka dalle influenze Ska, Reggae, Balkan, Funky, Latin e Punk.
Nel 2014 esce il primo album “A Gang Band Experience”, che riscuote molto successo nel veronese. Nel 2016 esce il secondo album “Super Bomba” accompagnato dal tour estivo.


Venerdì 17 marzo - ore 21:00 | PUB STAGE

THE AROOSTERCRATS


Il primo gruppo ad esibirsi nella giornata di venerdì saranno i The Aroostercrats, duo composto da Mark (Australia), chitarra, voce, armonica e cajon e Lukasz (Polonia),  violino. I due provengono da luoghi e background musicali molto lontani. Si sono conosciuti a Verona nel 2009 e da allora non hanno smesso di suonare assieme, ovunque.
Nel 2013 i The Aroostercrats conducono un viaggio in Irlanda dove seguendo le orme dei “grandi” arrivando a suonare come artisti di strada in Grafton Street. Le loro influenze passano dal folk americano tradizionale fino a quello celtico irlandese, con un occhio ben aperto verso le nuove sonorità folk.


Venerdì 17 marzo - ore 22:00 | MAIN STAGE

PATRICKS


Seconda band che suonerà nella serata di venerdì. Si chiamano Patricks e sono un gruppo musicale Irish Folk acustico, formato da giovani musicisti veronesi. Già conosciuti nell’ambiente musicale della città e delle province limitrofe per essersi esibito con grande successo in molti pub e manifestazioni, saranno i protagonisti del palco principale della serata, pronti a fari danzare con le loro musiche.          
Nel giugno 2016 il gruppo ha pubblicato il suo primo album, intitolato “Tales from Irish Waves”, contenente alcuni brani celebri della tradizione irlandese, rivisitati secondo lo stile musicale della band.


Sabato 18 marzo - ore 20:00 | PUB STAGE

ANIMA KELTIA


Anima Keltia è un progetto musicale nato nel 2013 e ideato dall’arpista Mélanie Bruniaux nell’intento di fare riscoprire la musica celtica nel territorio. Nel 2014 il percussionista veronese Andreè Bottiglioni inizia a collaborare con Mélanie dando vita ad un percorso specifico sulla musica medievale e rinascimentale. Nel 2015 li raggiunge la cantante Lucia De Carlo e, da poco, anche il flautista Raffaele Bifulco. Anima Keltia propone un viaggio attraverso il tempo alla scoperta di mondi dimenticati e nascosti. Grazie ai brani celtici ci conduce per le verdi colline, le grandi foreste, e le scogliere a piombo sul mare. Con le melodie medioevali e rinascimentali ci introduce nei castelli e chiese di tutta Europa.


Sabato 18 marzo - ore 20:30 | MAIN STAGE

BE ABOUT


Il secondo gruppo ad esibirsi sul "Main stage" nella serata di sabato saranno i Be About, band ferrarese dall'anima folk rock brillante con testi in lingua inglese. Quattro musicisti, quattro personalità unite dalla stessa visione spontanea, sincera e libera della musica. Il carattere Rock n' Roll sanguigno e le sfumature introspettive del folk tradizionale sono una parte della vera identità della band, che cerca di trasformare in musica la propria immediatezza. 


POIESIS TRIO
Sabato 18 marzo - ore 21:30 | PUB STAGE

POIESIS TRIO


Secondo gruppo a salire sul palco del 'Pub Stage' nella serata di sabato. I Poiesis Trio sono Caterina Pilon (voce, chitarra), Massimo Bitasi (Percussioni) e Stefano Benini, uno dei più autorevoli e preparati flautisti italiani. Sul palco proporranno dal vivo i loro suoni, parole e ritmi dal mondo di ‘Babele’.  
Musica da repertori di svariate latitudini, in un mix di stili e influenze coinvolgenti ed emozionanti.


Sabato 18 marzo - ore 22:00 | MAIN STAGE

INISHEER


Il gruppo Inisheer prende nome dalla più piccola delle tre isole Aran, nella Baia irlandese di Galway. La formazione è attiva dal 2011 ed è composta da musicisti accomunati dalla passione per la musica celtica. Durante i loro concerti, ballate, arie, jigs e reels tratti dalle tradizioni irlandesi, scozzesi e britanniche, prendono vita suggestionando per la dolcezza tipica della musica celtica e appassionando per la loro energia. Il percorso musicale proposto affianca alla magia del folk celtico il gusto per le contaminazioni musicali e per gli accostamenti inusuali che sanno cogliere di sorpresa l’ascoltatore; il tutto unito da una grande passionalità che non può che coinvolgere ed trascinare il pubblico.


Domenica 19 marzo - ore 15:30 | MAIN STAGE

SILLY FARM


Il primo gruppo ad esibirsi nella giornata conclusiva della festa saranno i Silly Farm, duo che vi coinvolgerà con la loro musica celtica tradizionale dell'area irlandese, scozzese e bretone.
I virtuosismi al violino accompagnati dal ritmo energico delle chitarre sono gli elementi che daranno origine ad un sound trascinante e coinvolgente che non farà rimpiangere la presenza di altri strumentisti sul palco, creando un clima musicale unico. I due musicisti hanno alle spalle la partecipazione a centinaia di concerti in Italia e all'estero, varcando i palchi di diversi importanti festival internazionali.
Le musiche saranno accompagnate dalle danze del gruppo danzante Fairy Ring, coinvolgendo il pubblico con balli di danza irlandese.


Domenica 19 marzo - ore 18:00 | MAIN STAGE

NAOMI & MATTHEW BERRILL


Naomi e Matthew Berrill, due fratelli irlandesi cresciuti con la passione per il folk e la musica classica in una famiglia di musicisti ed insegnanti nell’Irlanda dell’Ovest.
Entrambi musicisti professionisti, sul nostro "Main stage" proporranno un programma folk ricco di influenze di altri generi a rappresentare il loro ampio percorso musicale che però nasce dalla musica della loro terra. Sul palco suoneranno voce, violoncello, chitarra, clarinetto e la concertina, un organetto tipico della musica folk irlandese.


Domenica 19 marzo - ore 20:00 | MAIN STAGE

FABRIZIO POCCI


Ecco l’ultimo gruppo che completerà il cartellone dei musicisti che quest'anno animeranno con le loro musiche la Festa di San Patrizio. Sarà infatti Fabrizio Pocci il terzo artista che suonerà nella serata conclusiva di domenica 19 marzo. Il cantautore toscano, accompagnato dalla band “Il Laboratorio”, proporrà il proprio repertorio musicale, capace di spaziare dalla musica cantautorale a ritmi folk, dalla patchanka al reggae e allo ska.
Danze scatenate e divertenti, lente e romantiche, nostalgiche e piene di sentimenti, tutto questo è Fabrizio Pocci e il Laboratorio, un ensemble che ama cantare la vita in modo normale.


  • Terranostra
  • carnet verona
  • Spettacoli Dieci e Lode

Scegli

Il tuo evento
 

Acquista

I tuoi biglietti
 

Goditi

Lo spettacolo