FESTIVAL DELLA BELLEZZA 2018

Pubblicato il 06.04.2018

 

 

 

Torna anche quest'anno a Verona il prestigioso "Festival della Bellezza" organizzato dall'associazione culturale "Idem - percorsi di relazione". Il programma sarà ricco di concerti musicali e incontri con grandi ospiti in grado di raccontare cos'è la bellezza. Ecco i primi nomi annunciati per l'edizione 2018.

Clicca sul nome dell'evento per acquistare il biglietto dello spettacolo!

 

Domenica 27 Maggio 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

PHILIP GLASS


Ad inaugurare il Festival della Bellezza 2018 sarà Philip Glass, icona della musica contemporanea, con la pianista Maki Namekawa e il pianista e compositore Dennis Russell Davies, in un evento speciale, unica data italiana, in cui alla performance musicale unisce riflessioni sulle sue esperienze artistiche che hanno segnato la storia della musica e della cultura degli ultimi 50 anni.

 


Lunedì 28 Maggio 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

GINO PAOLI


Paoli canta Paoli

Il primo dei cantautori si esibisce al Teatro Romano con musicisti di rilievo internazionale nell’edizione del Festival con focus sugli anni 60 e 70 e la canzone d’autore.
Il cielo in una stanza, La gatta, Senza fine, Che cosa c’è, Una lunga storia d’amore… canzoni come improvvise gemme che danno vita a una nuova forma d’arte che unisce poesia e musica, con la semplicità dei classici riconoscibili già al loro apparire. Nell’ora di ri-creazione la Scuola genovese marina in Francia e negli States per insegnare quanto avrebbe voluto apprendere.
In scena con Paoli il Trio Kàla, con la nota pianista jazz Rita Marculli, la batteria di Alfredo Golino e Ares Tavolazzi, grande contrabassista conosciuto anche per le storiche collaborazioni con Guccini, Mina, Conte e Capossela.


Martedì 29 Maggio 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

IVANO FOSSATI


Gaber-Fossati. Canzone e Teatro Canzone 

Riflessione teatrale di Ivano Fossati sul talento e l’originalità di Giorgio Gaber

 Il Signor G, l’invenzione del Teatro Canzone, la canzone come forma d’arte che unisce parole ironiche e poetiche, musica e interpretazione teatrale: il genio di Giorgio Gaber torna a vivere per una sera attraverso la narrazione di Ivano Fossati che riunisce i mille talenti dell’autore-cantante-attore nella figura di un unico grande artista, grazie anche ai contrappunti di Massimo Bernardini e agli emozionanti filmati messi a disposizione dalla Fondazione Gaber.

 


Mercoledì 30 Maggio 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

UMBERTO GALIMBERTI


Bellezza, segreta legge della vita.

Riflessione filosofica sulla Bellezza. Proporzione dell’esistenza. Stupore e meraviglia all’origine del pensiero. Senza concetto e senza scopo, come l’amore trafigge e dà senso alla vita. Allontanati gli dei, solo l’individuo veglia sull’armonia del mondo.


Giovedì 31 Maggio 2018, ore 21:30 - GIARDINO GIUSTI (VR)

MASSIMO RECALCATI


L’immagine dell’inesprimibile

Meditazioni sull’arte contemporanea

Arte e psicanalisi in un gioco di specchi per ritratti reciproci. L’inaudita apertura sul profondo, l’immagine come espressione dell’inesplorato, il simbolico a raffigurare la sostanza dell’invisibile. Artisti radunano ombre e colori su tele evase nello sforzo di offrire un volto all’assoluto, “voce al silenzio”. Le ferite della Bellezza. La poetica del reale come alterità inesprimibile.


Venerdì 1 Giugno 2018, ore 21:30 - GIARDINO GIUSTI (VR)

FABRIZIO GIFUNI


Scena e retroscena di Freud a teatro

L’attore esce dal ruolo come il dormiente si sveglia e indugia ancora tra sogno e realtà. Narrare uno spettacolo, ripercorrerne gesti e parole è raccontare un sogno cosciente. Portare in scena L’interpretazione dei sogni di Freud trasforma l’attore da interprete a interpretante.


Sabato 2 Giugno 2018, ore 18:30 - GIARDINO GIUSTI (VR)

LUIGI LO CASCIO E GLORIA CAMPANER


L’anima russa, Esenin e Rachmaninov

Reading-concerto

Maestria attoriale e virtuosismo pianistico in un intreccio emotivo su campioni dello spirito russo esuli in patria e in America. Sergej Aleksandrovič Esenin, poeta prodigio, teppista della rivoluzione, marito bigamo della celebrità danzante Isadora Duncan e Sergej Vasil'evič Rachmaninov, l’eccelso pianista calamitato dalla creazione che attraversa la storia da Mosca a Beverly Hills rivelando al mondo l’anima della madre Russia come “raccolto di un rimpianto”.


Sabato 2 Giugno 2018, ore 21:00 - TEATRO ROMANO (VR)

RON E ARTISTI AMICI DI DALLA - LUCIO!


Concerto Omaggio a Lucio Dalla.

Il 2 giugno al Teatro Romano serata-evento nell’ambito del Festival della Bellezza, quest’anno dedicato alla canzone d’autore, per celebrare il talento di un fenomeno della nostra cultura, della musica, della poesia, a sei anni dalla scomparsa. Padrone di casa Ron, con la partecipazione di grandi artisti e amici di Lucio Dalla. Oltre la musica, altri artisti e amici di sempre del mondo dello spettacolo e della cultura ripercorreranno i mille volti della carriera di Lucio cantando le sue canzoni più famose, svelando aneddoti e storie inconsuete. Per una sera, grazie alla direzione artistica televisiva di Giampiero Solari, note e parole si intrecciano e diventano acquerelli che colorano episodi di vita e rievocano storie personali.


Domenica 3 Giugno 2018, ore 18:30 - GIARDINO GIUSTI (VR)

ALESSANDRO PIPERNO


Chi aveva ragione tra Stendhal e Flaubert?

Due giganti del modo di narrare s’inseguono tra le righe di frasi esteticamente impeccabili e di travolgenti avventure dell’animo. L’invenzione dello stile come atto di distinzione; la seduzione di una trama intrecciata da una coscienza indagatrice. La maniacalità per forma, ritmo e melodia; l’ossessione per le inesorabili leggi che regolano i moti del cuore.


Domenica 3 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

VITTORIO SGARBI in LEONARDO


Con "Leonardo" Vittorio Sgarbi porta in scena il 3 giugno al Teatro Romano la Superstar del Rinascimento, una spregiudicata indagine sulle iperboliche imprese dell’anarchico esploratore col vezzo dell’arte e la tensione al volo. 
L’abilità nell’associazione insolita del critico si accorda con la poliedrica irrequietezza del genio; l’anti-convenzionalità con l’anticonformismo del misterioso dandy. La conoscenza diventa riconoscimento nel districare i segni che la popolarità ha sovrapposto ai significati di un mito di portata universale.
Musiche composte ed eseguite dal vivo da Valentino Corvino, elaborazioni visive e scenografia video di Tommaso Arosio.


Lunedì 4 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

FEDERICO BUFFA


Il più intrigante e coinvolgente storyteller porta in scena i dettagli del destino col racconto di coincidenze e imprevisti che cambiano per sempre la storia di uomini che sono la nostra storia.
Da Pelé ai Beatles, da Ali a Messi, dal Grande Torino a Dylan e Kubrick, l’evocazione di eventi minimi e intrecciati che indirizzano un eclatante corso alternativo delle cose.
“Il rigore che non c’era” come metafora esistenziale della casualità dell’attimo fatale.


Martedì 5 Giugno 2018, ore 18:30 - GIARDINO GIUSTI (VR)

ACHILLE BONITO OLIVA


Avanguardie e Transavanguardie

Dal Dadaismo al Futurismo al Surrealismo le avanguardie segnano il passo artistico del Novecento grazie ad artisti e critici d’arte che hanno saputo teorizzare e indirizzare le correnti, a volte battezzandole come negli anni 70 con la Transavanguardia, tracciando le mappe del nomadismo artistico.


Martedì 5 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

PHILIPPE DAVERIO


I Capostipiti, Vivaldi Dante Giotto

Dalle nuove forme del “più sovrano maestro in dipintura”, al poeta sommo e fuggiasco “miglior fabbro” della lingua, al Prete Rosso formidabile innovatore di concerto e orchestrazione, la creazione di architetture immense e inesplorate che gettano fondamenta da lì in poi irrinunciabili. Lo sconsiderato ardire di tre geni italici promuove il canone espressivo dell’intera cultura in cui viviamo.


Mercoledì 6 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

CATHERINE DENEUVE


Catherine Deneuve icona di una grande stagione del cinema d’autore, interprete e musa di capolavori dell’arte cinematografica surrealista e della Nouvelle Vague come le opere di Buñuel e Truffaut. Un’occasione unica per incontrare un’artista emblema di stile, intrigante bellezza e eleganza; una personalità indipendente e disinvoltamente raffinata, intellettuale e glamour, un’immagine magnetica e misteriosa, altera e sensuale, tra le più affascinanti e ammirate dell’ultimo secolo. Attraverso sequenze di suoi film, l’attrice ripercorre insieme al noto critico Gianni Canova la carriera e gli incontri con artisti che hanno segnato la storia del cinema. 


Giovedì 7 Giugno 2018, ore 18:30 - TEATRO FILARMONICO (VR)

MASSIMO CACCIARI


 Romantik: filosofia e musica

Lezione con musica

L’immaginazione, la fantasia, la fenomenologia dello spirito, le teorizzazioni filosofiche che rendono l’artista modello di umanità.  Beethoven, con la mente immersa nei temporali romantici, inquieto, solitario, unico. Chopin, anima esule e vibrante, esploratore di armonie visionarie. La musica espressione ineffabile del pensiero di un’epoca di sommovimenti creativi costituenti il mobile presupposto spirituale della modernità.


Giovedì 7 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

MORGAN


Un evento unico, nota per nota, verso per verso, omaggio all’arte poetica di Fabrizio De André.

Concerto ideato per il Festival della Bellezza, un percorso ricercato attraverso le note e i testi di De André, vestiti di nuovi arrangiamenti che tessono in modo raffinato l’affascinante alternarsi e fondersi di stili, classico e barocco, rock e sinfonico, epico e lirico. Da artista trasformista, sopra e dentro le righe, estroso e colto musicista, Morgan si immerge nel pathos e nei personaggi delle canzoni, celebri e emblematici come l’amico fragile, il generale di vent’anni o il musicista Jones, e l’amore stesso, che viene e va, o perduto per sempre. 


Venerdì 8 Giugno 2018, ore 18:30 - GIARDINO GIUSTI (VR)

MICHELE SERRA E PAOLO JANNACCI


Jannacci e quelli che...

Racconto con musica

Le gesta dei protagonisti di una satira dal taglio surreale, da Walter Valdi a Dario Fo a Beppe Viola, e su tutti Jannacci, caposcuola del cabaret al Derby, pioniere del rock ’n roll italico in duetto con Gaber, cardiologo della canzone che col suo personaggio stralunato ha regolato per decenni il battito del cuore degli italiani con la cura del riso e della commozione. In scena il figlio Paolo esegue alcuni classici a punteggiare il racconto di un artista insuperabile nel mettere in scena il dramma e la comicità dell’esistenza.


Venerdì 8 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

GORAN BREGOVIC


Sonorità di frontiera, melodie euforiche dai ritmi travolgenti alternate ad altre intime e struggenti, l’irresistibile fascino di una festa tragica. Accompagnato dalla sua storica formazione, la Wedding & Funeral Band, Goran Bregovic porta in scena le musiche del suo nuovo disco, “Three Letters from Sarajevo”, insieme agli altri suoi grandi successi e alle colonne sonore che l’hanno reso celebre nel mondo. Un’identità musicale unica data da un’eccentrica varietà, nella commistione di jazz e tango a ritmi folk slavi, di polifonie sacre ortodosse al rock. Pathos e carisma, musica e poesia di un insolito demiurgo di bellezza, in un concerto tra i più coinvolgenti della scena internazionale.


Sabato 9 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

ELIO E LE STORIE TESE


TOUR D'ADDIO

La formazione camaleontica che del sistematico trasformismo ha fatto una sfrontata bandiera e della sovversione dei generi un programma estetico, sull’orlo di una réunion all’apice dello scioglimento regala un particolare addio che nella migrazione trasgressiva tra i modelli raccoglie il retaggio del nonsense dei maestri della canzone comica d’autore.

 


Domenica 10 Giugno 2018, ore 21:30 - TEATRO ROMANO (VR)

STEFANO BOLLANI


 Racconto al pianoforte e dialoghi musicali

 Stefano Bollani protagonista di un evento inedito di suono e narrazione, dove le note del piano si mescolano alle parole per raccontare artisti che hanno fatto la storia della musica, dal jazz, alla classica, alla canzone rock e d’autore. Il talento funambolico del pianista si fonde con l’estro, l’ironia e la cultura musicale in una sorta di “dialogo tra alieni” capace di fare dell’eclettismo una specializzazione. Un’escursione-incursione tra generi musicali senza limiti e confini, accompagnato dallo scrittore e compositore Marco Ongaro, per incontri ravvicinati di ogni tipo, alla scoperta del più misterioso degli universi, quello interiore, nelle sue più varie e affascinanti espressioni.

 

 


  • Terranostra
  • carnet verona
  • Spettacoli Dieci e Lode

Scegli

Il tuo evento
 

Acquista

I tuoi biglietti
 

Goditi

Lo spettacolo