IL GRANDE TEATRO - STAGIONE 2017/2018

Pubblicato il 05.10.2017

RASSEGNA "IL GRANDE TEATRO"  ||  STAGIONE 2017 - 2018

Torna anche per quest'anno al Teatro Nuovo di Verona, la nuova stagione de "Il Grande Teatro", la fortunata e pluridecennale rassegna invernale di prosa organizzata dal Comune di Verona. Come di consueto, a caratterizzare la nuova stagione sarà una proposta che coniugherà la ricerca dei maggiori protagonisti - sia registi che attori - della scena italiana con gli autori di straordinario talento e tradizione. 
Un appuntamento di alto spessore artistico e culturale particolarmente amato dal pubblico veronese.

BIGLIETTI IN VENDITA DAL 2 NOVEMBRE.
Questo il programma completo:

14-15-16-17-18-19 novembre 2017

NON TI PAGO


La nuova stagione della rassegna "Il Grande Teatro" si apre con "Non ti Pago", una delle commedie più brillanti del repertorio di Eduardo De Filippo nella versione diretta dal figlio Luca. Con una straordinaria compagnia di attori napoletani, guidati da Gianfelice Imparato e Carolina Rosi, la commedia è uno spassoso ritratto di una famiglia e dei suoi "travagli" legati al gioco del lotto.

Di Eduardo De Filippo,
con Gianfelice Imparato e Carolina Rosi.
Regia Luca De Filippo.


28-29-30 novembre e 1-2-3 dicembre 2017

COME STELLE NEL BUIO


Una black comedy che vede protagoniste due delle migliori interpreti del cinema e del teatro italiano, tra umorismo nero e sofisticata ironia, Isabella Ferrari e Iaia Forte saranno le protagoniste di Come Stelle Nel Buio di Igor Esposito, la regia è di Valerio Binasco, regista tra i più apprezzati e premiati della scena italiana.

Come stelle nel buio è una commedia velata di allegria e malinconia, dai risvolti ironici e grotteschi; dove due sorelle convivono con i ricordi del loro passato fatto di successi ormai tramontati. Mentre la loro vita scorre nel rancore e nell’incomprensione, fino al momento d’una imprevedibile pacificazioneIgor Esposito

Di Igor Esposito,
Con Isabella Ferrari e Iaia Forte.
Regia Valerio Binasco.


IL PADRE
12-13-14-15-16-17 dicembre 2017

IL PADRE


La perdita dell’autonomia del padre, Andrea, progredisce a tal punto che Anna è costretta a dover prendere decisioni al suo posto e contro la sua volontà. Tutto a poco a poco va scomparendo: i punti di riferimento, i ricordi, la felicità della famiglia.
Zeller racconta con il sorriso, l’ironia e la delicatezza lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone. Con grande abilità l’autore ci conduce a vivere le contraddizioni in cui il nostro protagonista incappa, perdendo a poco a poco le sue facoltà logico-analitiche e non riuscendo più a distinguere il reale dall’immaginario.

Di Florian Zeller.
Con Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere.
Regia Piero Maccarinelli.


FAVOLA DEL PRINCIPE CHE NON SAPEVA AMARE
16-17-18-19-20-21 gennaio 2018

FAVOLA DEL PRINCIPE CHE NON SAPEVA AMARE


Uno spettacolo che indaga il mistero più misterioso di tutti, quello di riuscire a vivere.
Ne "Lo cunto de li cunti", del Basile, da cui lo spettacolo prende sostanza, il mistero del nostro vivere si dipana in una mappa di storie, con un andamento fiabesco, in cui le vicende che accadono posseggono una loro verità del tutto indipendente dalla realtà ordinaria.
Un linguaggio sonoro, che si riverbera anche nello spettacolo, dove le sonorità comporranno un paesaggio mutevole. Molta vita si addensa in queste storie, ognuna racchiude più di un destino, ma il nostro teatro ne svela solo una parte, lasciando nell’animo dello spettatore la sensazione che non tutto è stato detto.

Da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile.
Con Stefano Accorsi regia Marco Baliani


SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE
30-31 gennaio e 1-2-3-4 febbraio 2018

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE


Sei personaggi in cerca d’autore è il dramma più famoso di Luigi Pirandello rappresentato per la prima volta nel 1921. Per questa nuova stagione, il regista Luca De Fusco mette in scena un lavoro che segue il suo percorso di contaminazione, iniziato nel 2010 con Vestire gli ignudi, tra teatro e cinema. Sei personaggi in cerca di autore è la massima riflessione sulla natura stessa del teatro nella drammaturgia del Novecento e questi sei personaggi che si offrono alla rappresentazione sembrano provenire dal mondo del cinema e chiedere di far sfociare il cinema nel teatro.
Alla compagnia si affianca un prestigioso artista di grande caratura quale Eros Pagni.

Di Luigi Pirandello.
Con Eros Pagni.
Regia Luca De Fusco.


IL NOME DELLA ROSA
13-14-15-16-17-18 febbraio 2018

IL NOME DELLA ROSA


Stefano Massini, uno tra gli autori teatrali più apprezzati in Italia e all’estero, firma la prima versione teatrale del capolavoro letterario di Umberto Eco, "Il nome della rosa", best-seller tradotto in ben 47 lingue e vincitore del Premio Strega nel 1981. La regia è affidata a Leo Muscato, affiancato da un cast di grandi interpreti capaci di trasportare sul palco un testo scritto per la scena, ma all’altezza del grande romanzo.
«La struttura stessa del romanzo è di forte matrice teatrale. Ogni capitolo è introdotto da un sottotitolo utile a orientare il lettore, che in questo modo sa già cosa accade prima ancora di leggerlo; quindi la sua attenzione non è focalizzata da cosa accadrà, ma dal come. Questa modalità a noi teatranti ricorda i cartelli di brechtiana memoria e lo straniamento che ha caratterizzato la sua drammaturgia». Stefano Massini.

Di Stefano Massini dall’omonimo romanzo di Umberto Eco.
Con Eugenio Allegri e Luca Lazzareschi.
Regia Leo Muscato.


DELITTO / CASTIGO
13-14-15-16-17-18 marzo 2018

DELITTO / CASTIGO


Dopo il successo di "Provando...dobbiamo parlare", un nuovo progetto sul “Teatro non Teatro” partorito dalla mente di Sergio Rubini. Attraverso la riscrittura e l’ausilio di un rumorista e di una cantante, Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio ci condurranno in un viaggio tra i capitoli di uno dei più grandi romanzi mai scritti facendoci rivivere l’epico romanzo dello scrittore russo Fëdor Dostoevskij.
Vertigine e disagio accompagnano il lettore di Delitto e Castigo. Un conflitto che crea una febbre, una scissione, uno sdoppiamento; un omicidio che produce un castigo, un’arma a doppio taglio. La scrittura del romanzo è continuamente interrotta e aggredita dalla voce pensiero, in prima, del protagonista. Ed è proprio questa natura bitonale di Delitto e Castigo a suggerire la possibilità di portarlo in scena attraverso una lettura a due voci.

Adattamento teatrale di Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi.
Con Luigi Lo Cascio.
Progetto sonoro G.U.P. Alcaro.
Regista collaboratore Gisella Gobbi. Regia Sergio Rubini


TEMPI NUOVI
10-11-12-13-14-15 aprile 2018

TEMPI NUOVI


Tempi nuovi mette in scena un nucleo familiare investito dai cambiamenti veloci e sorprendenti della nostra epoca: elettronica, mutamento dei mestieri e dei saperi, nuove relazioni. Un terremoto che sconvolge comicamente la vita dei quattro personaggi (un padre, una madre e i due figli) e che li pone di fronte alle contraddizioni, alle difficoltà di un tempo in cui tutto ci appare troppo veloce per essere capito, ma in cui siamo costretti a immergerci e a navigare a vista.

Con Ennio Fantastichini e Iaia Forte.
Testo e regia Cristina Comencini.


  • hostariaverona
  • Provincia in Festival
  • Reverse Lab
  • Teatro Stabile Verona
  • Terranostra
  • carnet verona
  • Spettacoli Dieci e Lode

Scegli

Il tuo evento
 

Acquista

I tuoi biglietti
 

Goditi

Lo spettacolo