ANGELO BRANDUARDI

ANGELO BRANDUARDI

Verona, 06/08/2020

 ‼️ATTENZIONE ‼️Il concerto di Angelo Branduardi previsto per lo scorso 22 Maggio 2020 é stato definitivamente annullato. Sono previsti i rimborsi (escluso il diritto di prevendita)  entro il 31 agosto presso i circuiti  dove sono stati acquistati i biglietti. 

 

A seguito delle disposizioni ministeriali in tema di salute pubblica per fronteggiare l’emergenza epidemiologica del virus Covid-19 che vietano gli assembramenti di persone con la relativa sospensione di eventi e spettacoli dal vivo fino a data da destinarsi, con grande rammarico si comunica che non sarà possibile realizzare il concerto previsto per il 22 maggio al Teatro Romano.

 La decisione condivisa con l’artista, il suo management e Box Office Live è di riprogrammare il concerto quanto prima secondo le nuove normative.

 Gentile Cliente,

 

stiamo lavorando sulla possibilità di riprogrammare il concerto.

 

Vi preghiamo di portare pazienza e appena possibile vi daremo tempestive comunicazioni . 

 

Grazie.

 

Tra atmosfere cupe e radiose il concerto, della durata di due ore circa, è idealmente diviso in due parti.
La prima, introdotta da Angelo Branduardi che è solo sul palco davanti ad un impalpabile velo bianco, è dedicata a “Il Cammino dell’Anima” che riprende alcuni temi dell’opera di Hildegarde, mistica visionaria e poeta, musicista, filologa ed erborista; era e rimane ammirata per avere esplorato senza paura il posto dell’anima nel Cosmo e per avergli dato voce con la sua visione musicale unica.
Hildegarde definì “Sinfonia” il ciclo lirico delle sue opere, per lei l’anima è “sinfonica” e trova la sua espressione nell’accordo segreto di anima e corpo nell’atto musicale, nell’armonia prodotta dal suono degli strumenti e dalla voce umana, nell’armonia celeste e nell’accordo misterioso che viene dal profondo dell’anima.

Numerosi sono gli strumenti utilizzati da Angelo e dai suoi musicisti: Fabio Valdemarin (tastiere, chitarra, cori); Antonello D’Urso (chitarre, cori); Stefano Olivato (basso elettrico, contrabbasso elettrico, chitarra, armonica, cori,) Davide Ragazzoni (batteria e percussioni).

Nella seconda parte Angelo Branduardi, in totale solitudine, sempre davanti al velo bianco, propone brani a lui cari come “Tango” (da Pane e Rose, 1988), “Momo’s Lied” (1986) colonna sonora dell’omonimo film tratto dal romanzo di Michael Ende.
Aperto di nuovo il velo bianco, continua il cammino spirituale con l’esecuzione di alcune canzoni tratte da “L’infinitamente piccolo”, album del 2000 sulle scritture di San Francesco d’Assisi. In chiusura i successi storici, entrati nella memoria collettiva e nel cuore come, tra gli altri “Cogli la prima mela” “Alla fiera dell’est”.

  • Terranostra
  • carnet verona
  • Spettacoli Dieci e Lode

Scegli

Il tuo evento
 

Acquista

I tuoi biglietti
 

Goditi

Lo spettacolo